I CARE: ADMO Puglia e l’I.I.S.S. “E.Medi” di Galatone

“Su una parete della nostra scuola c'è scritto grande 'I Care', è il motto intraducibile dei giovani americani migliori. 'Me ne importa', 'mi sta a cuore'.”

Le parole di Don Milani risuonano quanto mai attuali in un momento storico dominato dalla priorità assoluta del proprio benessere, trascurando bisogni e problemi altrui. “Me ne importa”, “mi sta a cuore”, espressioni ormai desuete in virtù di un nuovo imperativo etico: la tendenza a preoccuparsi esclusivamente delle proprie urgenze; una tendenza che ha reso sempre più difficile riuscire a tendere la mano all’Altro, soprattutto quando quest’ultimo non ha un nome.

La scuola come luogo di formazione del cittadino responsabile ha il dovere di scardinare questo sistema individualistico e si fa carico della necessità di divenire un luogo di educazione alla Salute, un luogo di apertura ai bisogni dell’Altro, un luogo di sensibilizzazione in cui si impara che non esiste un Io senza un Noi e che curare il proprio benessere vuol dire anche prendersi cura del benessere della comunità.

Nasce in questa prospettiva la proficua collaborazione tra l’IISS “E. Medi” di Galatone e ADMO Puglia, l’Associazione Donatori Midollo Osseo, associazione nata per creare una valida banca dati di donatori volontari di midollo osseo e di cellule staminali emopoietiche (CSE), necessarie per combattere la leucemia e altre neoplasie del sangue. La collaborazione tra ADMO Puglia e l’IISS “E. Medi” ha dato vita a due importanti giornate dedicate al tema dell’informazione e della sensibilizzazione dei giovani.

Durante la mattina del 13 aprile i referenti dell’associazione di volontariato hanno incontrato la comunità scolastica, sensibilizzando gli studenti delle classi quinte al valore della donazione di midollo osseo al fine di raccogliere delle adesioni di potenziali donatori.

Il 9 maggio, dalle ore 9 alle ore 13,  sempre nella sede di via Scorrano dell’Istituto, si è svolta una Giornata di prelievo per la tipizzazione su autoemoteca del Servizio Trasfusionale di Lecce, aperta a chiunque (di età compresa tra i 18 e i 35 anni, con un peso di almeno 50 kg e in buono stato di salute) volesse diventare donatore di midollo osseo.

Gli studenti dell’I.I.S.S. “E. Medi” si sono distinti per il considerevole numero di adesioni, manifestando da subito una forte sensibilità al tema della lotta alle neoplasie e dimostrando alla comunità tutta che c’è ancora spazio per l’ “I Care” di cui parlava Don Milani e che probabilmente per dargli nuovamente valore e forza basta solo percorrere la strada giusta, insieme. Un sentito ringraziamento va a tutti coloro che, collaborando, hanno reso possibile la realizzazione dell’evento e alla generosità degli studenti del Medi.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.